Vigna delle Forche, il Trentino a 872 metri d’altitudine

forche_500

La Vigna delle Forche è un vigneto di un ettaro e mezzo, coltivato a müller thurgau, che sta a 872 metri sul livello del mare, in Val di Cembra – anzi, proprio sopra in paese di Cembra -, in Trentino. Appartiene da tre generazioni alla famiglia Piffer e oggi a curarlo sono Nicola, Annamaria, Lorena e Francesca. Le uve vanno a una cooperativa che porta il nome di Cembra Cantina di Montagna (ossia la Cantina di La-Vis e Valle di Cembra) e che saggiamente le vinifica a parte e imbottiglia poi il vino con etichetta da autentico cru quale è quella vigna.

Ho potuto provare il Müller Thurgau Vigna delle Forche 2017 e ne sono rimasto del tutto affascinato, perché è un vino che più trentinamente trentino di questo non si può. Nel senso che, sì, c’è una freschezza tagliente che potrebbe al primo sorso farti pensare a latitudini maggiori, altoatesine, e c’è una struttura che potrebbe portarti ancora oltre, in territorio austriaco, ma c’è anche quel tocco sottile, accennato di mediterraneità che riporta di filato sui monti trentini. Poi, i fiori di sambuco, la mela asprigna che viene in montagna e scrocchia sotto ai denti prima di inondare il palato di succo e insomma un’aromaticità misurata che rifugge dal chiasso enologico, e anche, di più, una lunghezza avvincente, e il primo bicchiere chiama d’immediato il secondo.

Ecco, sì, questo è un gran bel vino bianco trentino.

Trentino Müller Thurgau Vigna delle Forche 2017 Cembra Cantina di Montagna
(90/100)

In questo articolo

Scrivi un commento