Un Pinot Bianco che avrà una lunga carriera

v_riserva_meran_400

Un vino che mi ha molto colpito, assaggiato alla presentazione dei “tre bicchieri” del Gambero Rosso a Düsseldorf. L’Alto Adige Pinot Bianco V Years Riserva 2011 della Cantina Meran Burggräfler.

Paradossalmente questo vino non ha raggiunto il traguardo più importante, ma a mio avviso surclassava il premiato Pinot Bianco Tyrol. Le uve provengono da vigneti in quota, tra 550 e 600 metri. Fermentazione e affinamento in botti grandi di rovere e in acciaio per un anno e poi maturazione per altri 4 anni con i suoi sedimenti ancora in acciaio. Nonostante la complessità della lavorazione, il vino si rivela molto vivo e palpitante. La frutta fresca si accosta a quella secca, poi vengono la mandorla e la lavanda. Si sente quasi l’uva schiacciata. Lungo e dinamico, avrà una lunga carriera.

Alto Adige Pinot Bianco V Years Riserva 2011 Cantina Meran Burggräfler
(92/100)

In questo articolo

Scrivi un commento