Siete pronti a bere il vino rosa (anche) d’inverno?

rosati_colli_bottiglie_500

Sì, lo so, fa caldo, caldissimo. Però magari vi potete almeno idealmente rinfrescare se pensate ai vini da bere d’inverno, quando fuori fa freddo e magari anche nevica.

Dunque, che cosa bere nelle giornate invernali? Vini rosa, ovviamente, dico io che i rosé li ho sempre stappati anche sotto le feste di Natale. Ma adesso non mi sento mica solo a dirlo. Perché secondo quel che racconta Le Figaro Vin “i tre quarti dei consumatori di rosé si dicono pronti a berlo durante tutto l’anno”.

Ovvio, parliamo di consumatori francesi. Però voglio sottolineare che i vini rosa italiani, sia quelli più sapidi come il “mio” Chiaretto, sia quelli più strutturati, come il Cerasuolo d’Abruzzo, si prestano assai meglio della stragrande maggioranza dei rosé francesi a essere bevuti più in là dell’estate, e dunque anche in autunno e nell’inverno. Magari anche di una o due annate prima, serviti non freddi ma freschi.

No, il vino rosa non è una moda, anche se in Italia (as usual) di vini rosa “scopiazzati” e modaioli, provenienti da terre e uve che adatte al rosa non sono, ce n’è un po’ troppi in giro.


Scrivi un commento