Perché lo Champagne non è rosso?

pupitre_240

La domanda non è per niente peregrina. L’ha posta un lettore di Decanter, la rivista britannica. Ha chiesto questo: “Potete spiegarmi perché, essendo rosse due delle tre uve che si adoperano per lo Champagne, non esiste lo Champagne rosso?” Perbacco, non me l’ero mai posto quest’interrogativo che, per carità, non sarà uno dei grandi misteri della vita e dell’umanità, epperò è interessante.
La risposta del magazine inglese l’ha data Peter Liem. “Il fatto che non ci sia alcuno Champagne rosso è probabilmente dovuto ai gusti storici. Fra la fine del XVII secolo e l’inizio del XVIII, quando si è cominciato a produrre spumanti nella regione della Champagne, la valutazione della qualità dei vini migliori non dipendeva dalla loro potenza, bensì dalla loro brillantezza, limpidezza, delicatezza e finezza. Vennero fatti grandi sforzi per produrre vini sempre più delicati e raffinati. Dom Pérignon, per esempio, quasi certamente non ha inventato lo Champagne spumante, ma uno dei suoi più importanti risultati è stato il perfezionamento della produzione di vino bianco dalle uve nere, facendone un vino più elegante”.
Mumble mumble, non ci avevo proprio mai riflettuto, ma mi pare che la spiegazione regga.

In questo articolo

Scrivi un commento

6 comments

  1. Fabio Barelli Rispondi

    Questo spiega il perché, non il come…

    1. #angeloperetti

      #angeloperetti Rispondi

      Infatti la domanda è sul perché, non sul come.

  2. Mike Tommasi Rispondi

    Esiste ma è raro. Quello di Fabrice Pouillon. Si chiama 2XOZ e ogni tanto lo fa rosso. http://www.2xoz.fr/2xoz-fr.html

    1. #angeloperetti

      #angeloperetti Rispondi

      In realtà no, Mike, uno Champagne rosso non può esistere. L’articolo 3 del decreto 1441 del 22 novembre 2010 relativo all’appellation prevede testualmente così: “L’appellation d’origine contrôlée Champagne est réservée aux vins mousseux blancs ou rosés”. Ora, è vero che il vino di Pouillon tende decisamente talvolta al rosso, ma lui stesso parla di “rosé très prononcé” o di “macération de pinot noir”. Insomma, è un rosé molto pronunciato, ma non un rosso, altrimenti non sarebbe e non potrebbe essere Champagne.

  3. Giuliano Rispondi

    il come é in pratica già lo avete spiegato con : macération de pinot noit …. il colore è nelle bucce e non lascianodolo macerare con le stesse ( dopo essere pressate vengono tolte ) il vino o champagne è sempre bianco ( rosé se macerano pocco tempo ) , lo champagne fatto con sole uve bianche é dichiarato in etichetta con la dicitura…blanc de blanc

    1. #angeloperetti

      #angeloperetti Rispondi

      Giuliano, gli Champagne rosé si possono fare anche tagliando del pinot noir vinificato in rosso in un vino bianco.