Krug 2004 in versione consensuale

krug_2004_400

Per lo chef de cave Eric Lebel, la vendemmia del 2004 è stata un regalo arrivato dopo un 2003 di scarsa produzione e molto siccitoso. La 2004 ha visto al tempo stesso quantità e qualità, è stata definita “freschezza lucente”. Il Krug 2004 si apre con studiata lentezza, si fa speziato, arriva la frutta matura. La bocca si caratterizza per un frutto morbido, quasi inatteso dopo un naso più verticale. La spinta la fornisce la nota prepotente di sale. È un insieme rotondo e vibrante, una versione “facile” e consensuale, forse solo un po’ meno geniale di altre annate.

Champagne Brut 2004 Krug
(95/100)

In questo articolo

Scrivi un commento