E il Tamburino suona sempre meglio (a Custoza)

tamburino_sardo_400

Mi ha favorevolmente impressionato la crescita qualitativa che a Custoza, sulle colline moreniche sudorientali del lago di Garda, ha compiuto negli anni, e soprattutto negli anni recenti, la cantina che porta l’insegna del Tamburino Sardo, e l’intitolazione è, ovviamente, derivata dal libro Cuore, ché proprio a Custoza De Amicis ambientò la storia dell’eroico tamburino, nell’epopea delle guerre risorgimentali.

Guliano Fasoli ha lavorato sodo e se già l’anno scorso avevo scritto del suo Custoza del 2016, che mi era piaciuto, adesso ecco che mi ritrovo a scrivere di tutt’e due i vini che escono sotto la denominazione bianchista della riva veronese del Garda. Li ho provati a Vinitaly e li ho voluti riprovare di nuovo, con più calma. Mi hanno convinto a Vinitaly e mi hanno convinto ora di nuovo.

Quel che ci trovo d’interessante è il saper mettere insieme un bel frutto croccante, un sale che è tipicissimo dei vini più espressivi di quest’area e un finale asciutto che, complice anche la freschezza, invita al nuovo sorso.

Il fatto che d’immediato il Custoza “base” sembri (ripeto, sembri) semplice non deve trarre in inganno. Questo è un bianco “serio”, che mi convince per la sua territorialità, che mi raccolta le colline moreniche, che ha un fruttino che rotola sospinto dalla sapidità. Certo, all’aperitivo va giù che è un piacere e con la tavola leggera fa festa, ma sarà mica un difetto l’essere un vino conviviale e “gastronomico”, vero?

Il Superiore, che viene da una raccolta più tardiva delle uve (e s’avverte), accentua la rotondità del frutto, direi anche una sua qualche grassezza, senza però perdere in tensione e caratterialità e snellezza e beva, e vi intravedo anche un buon potenziale di longevità, ché a bottiglia aperta evolve che è un piacere, ed anzi mi sentirei di consigliarne, per chi se lo porti in casa, una qualche sosta ancora in cantina, perché sono convinto che il tempo sarà dalla sua parte.

Avanti così.

Custoza 2017 Tamburino Sardo
(90/100)

Custoza Superiore La Guglia 2016 Tamburino Sardo
(91/100)

In questo articolo

Scrivi un commento