Il segreto del buon vino è il letame di pecora

ovinalp_400

Il segreto del vino? È il letame di pecora, che è ricco di potassio. Merito del complesso sistema digestivo ovino, perbacco. Non ci avreste mai pensato, vero?

Eppure il letame di pecora lo usano nei loro vigneti alcuni nomi importanti del vino francese. Grandi e piccoli. Veuve Clicquot e Anselme Selosse, per esempio. Oppure Cos d’Estournel. Mica scherzi.

Questi e altri produttori sono clienti di OvinAlp, un’azienda fondata nel 1988 a Ribiers, in Provenza. È specializzata in fertilizzanti, ma seguendo “une tradition vieille de plusieurs millénaires”. In portafoglio qui hanno anche il letame delle pecore tenute al pascolo pervalentemente nella zona delle Alpes-de-Haute-Provence. Ce n’è perfino di certificato bio. Addirittura, i tecnici della maison Chapoutier vanno da Ovinalp per “biodinamizzare” il letame, incorporando preparati a base di erbe officinali.

Lo leggo sulla Revue du Vin de France e mi viene da pensare che, in fatto di agricoltura, i francesi riescono a dare valore a qualunque cosa. Perfino al letame. Di pecora.

 


Scrivi un commento