Pierre e Bertrand Couly e i loro vini di Chinon

couly_500

Pierre e Bertrand Couly coltivano una ventina di ettari di vigna nell’area dell’appellation di Chinon, nella Loira. Se ti imbatti nel loro stand in una fiera, come è capitato a me a Wine Paris, vedi che sfoggiano il marchio dei Vigneron indépendant francesi.

Il loro Chinon rosso, che viene da una parcella chiamata La Haute Olive, è uno di quei vini che ti viene spontaneo definire d’immediato come “minerali”. Ha frutto fitto e tannino saldo, e poi, sotto, una traccia elegante di violetta. Ovviamente è fatto col cabernet franc, solo col cabernet franc, ché quella è la sua terra. E poi è ricco di personalità anche il loro Chinon rosato, sempre da uve di cabernet franc, vino gourmand, da merende di salumi, persistente e ingentilito da una rinfrescante vena balsamica.

Chinon La Haute Olive 2015 Pierre et Bertrand Couly
(89/100)

Chinon Rosé 2018 Pierre et Bertrand Couly
(88/100)

In questo articolo

Scrivi un commento