Infine il Burgraviato

biedermann_240

Burggrafenamt – Burgraviato. Eccomi qui, con il Burgraviato si chiude il mio viaggio tra i vini altoatesini assaggiati a Vinea Tirolensis, la rassegna annuale dei Vignaoli dell’Alto Adige. La zona è quella prossima a Merano, ma di produttori ne ho uno solo da presentare, ed è Biedermannhof, che sta a Cermes, ai piedi del maniero medievale di Lebenberg ed è proprietà di famiglia da undici generazioni. Fa un buonissimo Lagrein.
Biedermannhof
Vernatsch 2013. Classico vino altoatesino. Metà della massa riposa in botti grandi. Ciliegia e fragola, facile e beverino. Piacere garantito. 1 faccino e mezzo
Lagrein Riserva 2012. L’80% del vino matura in tonneaux vecchi per 12 mesi. Confesso che fatico a capire come si possa chiamare riserva un vino del 2012, ma questo è mio problema. Passata la perplessità ci rimane un vino con il classico colore bluastro che annuncia profumi fruttati netti e giovanili. Vivace e complesso, continua a migliorare nel bicchiere. Molto buono. 3- faccini

In questo articolo

Scrivi un commento