Oh, se ci sanno fare i neozelandesi col Sauvignon

the_ned_500

Oh, se ci sanno fare i neozelandesi con il sauvignon blanc! Ho acquistato questa bottiglia di cui voglio parlare, il Sauvignon Blanc Waihopai River the Ned, fatto nella zona di Marlborough, perché ho visto che Jancis Robinson gli aveva dato il bel punteggio di 17.5, e di solito a quei livelli di rating lei colloca dei vini che mi piacciono parecchio. In più, il vino veniva proposto su internet, in sconto, a 13,15 euro a bottiglia, e dunque il rapporto fra qualità e prezzo poteva tendenzialmente essere piuttosto buono. Insomma, il gioco valeva la candela.

Com’è andata credo sia chiaro dall’esclamazione con cui ho aperto queste righe: è andata molto bene. Tanti, proprio tanti i fiori di sambuco, e poi il lime (e la buccia di lime) e il succo dell’uva spina e ancora un che di mentuccia e di zenzero e una freschezza che arriva a ondate e dona movimento continuo al sorso. Un bell’acquisto.

Marlborough Waihopai River Sauvignon Blanc The Ned 2019 Marisco Vineyards
(90/100)

In questo articolo

Scrivi un commento

2 comments

  1. Maurizio Rispondi

    I Sauvignon di Marloborough sono vini piuttosto tecnologici, ma nello stesso tempo molto territoriali e riconoscibili. Il che dimostra che la contraddizione tra questi due concetti in realtà non c’è, o almeno non c’è sempre.

    1. Angelo Peretti

      Angelo Peretti Rispondi

      Condivido totalmente, Maurizio. La contraddizione non c’è sempre. Occorrono, come in tutto, intelligenza e misura.