Nevio Scala non se ne intende mica solo di calcio

gargante_500

Toh, mi sono detto, guarda qua, uno che fa vino e che si chiama come quell’allenatore di calcio, quello del Parma che giocava un gran bene. Invece Jacopo – Jacopo Cossater, intendo, uno che di vino sa scriverne – mi fa “guarda che è proprio quel Nevio Scala lì”. Io casco dalle nuvole, mica lo sapevo che invece che di pallone adesso Nevio Scala si occupa di vino. Che oltretutto fa vino “naturale”, e si è aggregato alla squadra di Vinnatur, e che fa vino che mi piace, perché, sì, il suo Gargànte, un igt frizzante del Veneto fatto di sola garganega un po’ fuori zona di garganega, a Lozzo Atestino, nel Padovano, mi è piaciuto.

Giallo dorato nella colorazione, ha una bollicina molto, molto ina, e fine. Ermergono tracce di erbe secche, fieno, fiori anch’essi essiccati, nocciole. In più ha grande lunghezza.

Un vino perfetto per l’estate, un “rifermentato in bottiglia”, come dice l’etichetta. Un vino semplice ma gradevolissimo, e vorrei poterne trovare tanti altri di vini semplici ma gradevolissimi come questo qui, che invece sono merce rara. Un frizzante davvero fatto bene.

Già, Nevio Scala non se ne intende mica solo di calcio.

Veneto Gargànte 2016 Nevio Scala
(89/100)

In questo articolo

Scrivi un commento