25-28 maggio, fiera del vino a Polpenazze

polpenazze_500

La Fiera del Vino del Garda Classico Doc di Polpenazze del Garda si prepara a tagliare il nastro della 69esima edizione: appuntamento fissato tra il 25 ed il 28 maggio per quattro giorni di festa popolare all’insegna dei vini, dei sapori, delle tradizioni della Valtènesi, sulla riviera bresciana del lago di Garda.

Nata nel 1947, la manifestazione vede quest’anno aumentare le cantine presenti in fiera con proprio stand (saranno in totale 25, alcune delle quali al debutto), ma anche le etichette che hanno partecipato alla 13esima edizione del concorso enologico adattato da quest’anno alla nuova Doc unica Riviera Del Garda Classico-Valtènesi: sono 98 i campioni presentati (+20%) da un totale di 42 aziende. Da segnalare il debutto nella competizione della Doc San Martino della Battaglia, tutelata dal Consorzio Valtènesi: tutti i sette produttori presenti sul mercato con questa piccola ma storica denominazione hanno partecipato alla competizione.

I vini vincitori verranno premiati nella cerimonia ufficiale in castello prevista per la mattinata di domenica 27 alle 10, subito dopo l’inaugurazione prevista per le 9.30. Ma la Fiera debutterà in realtà alle 18 di venerdì 25, aprendo ai visitatori le porte del centro storico medievale di Polpenazze, con le sue vie, le sue piazze, ed un balcone da dove si può ammirare uno dei panorami più affascinanti sulla Valtènesi e sul lago di Garda.

Oltre un centinaio le etichette disponibili per le degustazioni, che si potranno effettuare solo ed esclusivamente acquistando l’apposita sacca con bicchiere, che a causa di nuove normative legate alla sicurezza negli eventi di piazza non sarà più di vetro ma di un particolare materiale plastico che lo rende perfettamente simile ad un classico calice da degustazione. Non un oggetto usa e getta, quindi, ma un “gadget” da conservare ed utilizzare anche a casa, lavabile in lavastoviglie, completamente riciclabile: il costo del calice con logo della Fiera e sacca del Consorzio Valtènesi sarà di 6 euro, cui sarà necessario sommare 1,50 euro per ogni degustazione agli stand. Tra le varie aree della rassegna si distingue il Borgo Bio, l’angolo dedicato alle aziende che praticano l’agricoltura biologica,

Alla Dispensa del Gusto, l’area ristorazione, saranno disponibili l’immancabile spiedo bresciano, il riso alla pilota e altri piatti.


Scrivi un commento