Provate e poi leccatevi le dita

spiedini

Balzello dal banco della macelleria a quello della gastronomia come uno scoiattolino. Ora parlo con Luca della carne, ora chiedo consigli a Teo per i formaggi. Il Crai di Miane è un parco giochi creato su misura. Stasera sperimento gli spiedini che Luca mi ha suggerito. Preparo spesso le quaglie arrosto ma non avevo mai pensato di cucinarle così. Ingredienti: polpa di maiale a quadrotti, quaglie tagliate a metà e piegate, pancetta o lardo e foglie di salvia. Si alterna tutto sullo stecchino di legno poi sale, pepe e ramerino, un bel girigogolo d’olio extravergine e via in forno. In Toscana si dice che fritta l’è bona pure una ciabatta ma anche la ciccia arrosto non gliele manda a dire. Provate, gustate e poi leccatevi le dita.


Scrivi un commento