Una e-mail non li avrà mai

carta_lettere_300

Fare regali è un bel gesto, in qualsiasi momento dell’anno, ma il mese di dicembre offre l’apice delle sue occasioni.
Per me è un piacere, un pretesto per fare un po’ di shopping disinibito senza sensi di colpa.
Cerco un senso in ciò che dono, un filo che lo leghi al designato.
Può essere un suo bisogno, una passione o, semplicemente, un piccolo capriccio, tutto è lecito.
Ma c’è un cadeau speciale, semplice e “povero”, che da sempre, e più di altri, amo regalare e ricevere: la carta da lettere.
Forse sono un po’ antiquata, ma penso che scambiarsi una lettera scritta a mano, magari su una bella carta decorata, abbia un fascino impagabile.
Dimostra un’attenzione particolare verso chi ne è il destinatario, un coraggio nel mostrare l’unicità del nostro tratto, anche rischiando la debolezza di un errore ortografico o di una sbavatura di penna.
Concede il vezzo di accompagnare il foglio con un piccolo extra (i foglietti dei Baci Perugina sono i miei preferiti) o la fragranza di un profumo.
Questi, per me, sono pregi, e una e-mail non li avrà mai.


Scrivi un commento