Il nuovo vino di tendenza? Il bianco della Rías Baixas

rias_400

Ho sorriso. Mi è venuto da sorridere perché qualche sera fa, conservando di vini del Jura durante una degustazione, mi è scappato di dire che quei vini lì a me piaceva già un sacco berli una quindicina di anni fa, quando non erano di moda, e ora che hanno trovato successo costano un botto di più. Così come era già accaduto coi Riesling tedeschi invecchiati, che si filavano in pochi in Italia quando me li bevevo di gusto, comprati on line a pochi soldi, e che adesso invece bevono in tanti, e i prezzi anche qui sono saliti di parecchio. Al che una mia interlocutrice mi ha chiesto di dire quali siano i nuovi boom in arrivo, “in modo da poterli bere prima che diventino più costosi”. Ho risposto che spero proprio che il nuovo trend qui in Italia possa essere finalmente quello dei rosé autoctoni (ripeto, è una speranza), ma che comunque ritengo che presto saranno sempre di più quelli cercheranno i bianchi spagnoli della Rías Baixas, ossia della Galizia, là sopra il Portogallo.

Ecco, sorrido perché adesso sono qui che leggo un po’ di cose comparse sul web a proposito di vino e su Wine Enthusiast trovo un ampio servizio di Lauren Mowery che s’intitola “Rías Baixas, Spain’s Undercover Paradise for Wine Lovers“, ossia “Rías Baixas, il paradiso segreto della Spagna per gli appassionati di vino”. Come volevasi dimostrare (e dunque comprendo che non sono stato granché originale, ma tant’è, la tendenza direi che è questa).

Comunque, sì, ci sono degli splendidi bianchi da quelle parti, nella Galizia. Se non li conoscete, fatevi avanti, ché i prezzi sono ancora buoni. Se già li conoscete, approfittatene prima che rincarino.


Scrivi un commento