Vinitaly, mangiare un gelato a Verona

zeno_400

Siete a Verona nei giorni del Vinitaly e avete voglia di un gelato? Ci sta. Semmai la questione è dove andare a cercarlo un buon gelato a Verona, ché di locali dove ne propongano ce ne sono tanti. Eccomi qui allora con due proposte gelataie di stampo veronese. Due perché questo è il limite che mi sono dato per i consigli pre Vinitaly.

La prima delle due scelte è all’insegna della più assoluta creatività e della ricerca quasi ossessiva della qualità delle materie prime, l’altro è il super classico del passeggio cittadino, tappa obbligata per chiunque sia stato bambino a Verona.

Eccole qui.

Zeno Gelato e Cioccolato

Piazza San Zeno, la basilica, meravigliosa, è là sullo sfondo. Sulla sinistra della piazza c’è una botteguccia che è anche una delle migliori gelaterie italiane. È Zeno Gelato e Cioccolato, il laboratorio magico di Roberto Bonato. La pralineria accompagna il gelato d’inverno. D’estate, quando ci sono più frutti e insieme si ha voglia di fresco, domina la gelateria. La parola d’ordine qui è proprio la stagionalità. Pensate che l’offerta di gelati varia di mese in mese, col variare appunto degl’ingredienti di stagione. L’origine è quasi tutta di piccoli produttori locali, casari, frutticoltori, perfino vignaioli. Il latte, fresco, arriva dalle montagne veronesi. Le eccezioni sono poche, come gli agrumi, da Ciaculli in Sicilia e dal Gargano in Puglia.
Zeno Gelato e Cioccolato – piazza San Zeno 12 a – Verona – tel. 338 6716878

Gelateria Savoia

Se siete in pieno centro a Verona e avete voglia di un gelato e chiedete a un veronese doc dove andare, l’indicazione sarà molto probabilmente la gelateria Savoia, sotto ai portici del teatro Filarmonico, a un passo da piazza Bra. Il cartellone esposto sotto i portici riassume la storia della gelateria. Così si legge che nel 1939 – l’anno della fondazione – nacque il mitico semifreddo, un simbolo, un cubotto fatto con panna, amaretti e mandorle, con sopra e sotto un wafer., e non credo ci sia veronese che non l’abbia mangiato almeno una volta. Nel 1941 fu la volta del pinguino con lo stecco, crema ricoperta di cioccolato. Ed eccoci al 1943, quando arrivò la mattonella. Poi, dai pozzetti della gelateria, escono creme e gusti alla frutta.
Gelateria Savoia – via Roma 1 b – Verona – tel. 045 8002211

In questo articolo

Scrivi un commento