Vinitaly, mangiare tortellini a Valeggio, alla Borsa

pasquali_borsa_500

Valeggio sul Mincio è a mezz’ora di macchina da Verona. La cittadina è a sud del lago di Garda, al confine con Mantova. Ed è famosa per i suoi tortellini.

A Valeggio ci si va proprio per mangiare i tortellini, preferibilmente asciutti, al burro. Sono tirati a mano, piccoli, con la sfoglia così sottile che ci si deve vedere la farcia all’interno. Li adoro.

Ecco, il ristorante Alla Borsa è l’accademia del tortellino di Valeggio, che non è mica come gli altri tortellini, agnolini, anolini, cappelletti e via discorrendo dell’area padana. Sissignori, roba da farci il bis dei tortellini al burro e salvia, magari alternandoli con la versione in brodo. Ma anche le altre paste ripiene sono notevolissime, e dunque i tortelli di zucca, quelli alle erbette, quelli al formaggio Monte Veronese e insomma tutta la pasta ripiena che trovate nel menù. È anche prevista l’opzione del tris di assaggi. Non che manchino altre cose, eh? Per esempio la trota in carpaccio o il luccio in salsa. Ma i primi ripieni, come si fa a perderseli?

L’insegna è aperta dal 1959, ad opera di Alceste Pasquali e della moglie Albina. La figlia Nadia è la promoter, infaticabile, e lo staff di sala e di cucina è collaudatissimo.

Ristorante Alla Borsa – via Goito, 2 – Valeggio sul Mincio (Verona) – tel. 045 7950093

In questo articolo

Scrivi un commento