Uovo, cardi gobbi e parmigiano alla Locanda del Pilone

uovo_cardi_gobbi_parmigiano_400

Alla Locanda del Pilone, sulle colline di Alba, in località Madonna di Como, ci sono stato in novembre. Novembre del 2015, intendo, e in cucina quella sera non c’era Masayuki Kondo. Lo chef giapponese che ha portato il ristorante alla stella Michelin stava già progettando di tornare in Giappone per aprire un suo ristorante improntato a uno stile italiano. Forse era anche già partito, non so. Quel che m’interessa dire è che quella sera alla Locanda del Pilone sono stato benissimo, e in cucina c’era il giovane sous chef, Federico Gallo.
M’ero poi ripromesso di informarmi su “come andava a finire” e in cuor mio facevo il tifo per quel giovanissimo cuoco, ché la mano in cucina mi sembrava felice. Però poi mi sono proprio dimenticato d’approfondire. Solo che ora arriva un comunicato stampa annunciando un nuovo piatto autunnale del ristorante e leggo che a guidare la Locanda è proprio Federico Gallo. Ha preso la guida della cucina da marzo, mese di riapertura dopo la pausa invernale. Be’, ne sono contento, e spero di programmare presto una visita al ristorante, perché il ricordo di quella serata novembrina resta piacevole.
Intanto, volentieri riprendo l’annuncio di questo nuovo piatto dall’impronta “territoriale”, ossia “uovo, cardi gobbi e parmigiano”. Un omaggio alla stagione del tartufo. Quello bianco, d’Alba. “Un piatto semplice – leggo – con i giusti contrasti dove le materie prime sono state scelte con cura, ad iniziare dal cardo gobbo, molto diffuso nella stagione autunnale in Piemonte. Il gusto del cardo insieme all’uovo, adagiato su una croccante pasta brick, crea l’armonia perfetta per esaltare il gusto del tartufo bianco d’Alba”.
Locanda del Pilone – località Madonna di Como, 34 – Alba (Cuneo) – tel. 0173 366616

In questo articolo

Scrivi un commento