Un vino di classe, lo Chinon ’98 di Château de la Grille

grille_300

Siamo nella patria del cabernet franc, nel cuore della Loire. Questo produttore, Château de la Grille, ha sempre avuto un atteggiamento defilato, poco mediatico. I suoi vini non sono mai né troppo concentrati, né tantomeno moderni.

Il 1998, se non erro non è stato un anno particolarmente felice per questa regione. Lo si capisce da una certa rigidità tannica di questo Chinon, che temo non si risolverà mai completamente.

Come capita spesso, la parte odorosa del cabernet franc è prominente. Dal peperone al tartufo, e poi note animali di cortile, resina e pino, molta terra bagnata e more. Ad un naso quasi esuberante si contrappone invece una palato quasi fragile, evoluto ed austero. Tanto pepe nel finale, che si “accontenta” di essere solamente molto buono. Un vino di classe.

Chinon 1998 Château de la Grille
(90/100)

In questo articolo

Scrivi un commento