Un sorprendente Prosecco Col Fondo, Malibràn

credamora_300

Uno dei più sorprendenti Prosecco bevuti in questi ultimi anni. È il Credamora di Malibràn. Un omaggio alla tradizione ancestrale di imbottigliare il vino con un piccolo residuo zuccherino al fine di favorire la seconda fermentazione in bottiglia. Un metodo che a mio modesto avviso riesce ad esaltare le delicate note della glera, evitando la standardizzazione offerta dalle più sicure moderne tecnologie di cantina.

Non tutti i Prosecco Col Fondo sono però garanzia di eccellenza, anzi. Malibràn ha il pregio di lavorare con grande rigore in vigna, con rese basse e pochi interventi.

Non ho capito se il merito va attribuito all’assenza di solfiti, resta il fatto che il naso di questo Credamora è favoloso. Riesce ad abbinare un grande frutto maturo alla tipica gentilezza della glera. Lungo e sapido, resta a lungo nella memoria. Provatelo.

Valdobbiadene Prosecco Col Fondo Credamora senza solfiti aggiunti 2015 Malibràn
( 92/100)

In questo articolo

Scrivi un commento