Quando un rosso sa di luce (proprio così)

grand_tertre_500

Michel Issaly è un vigneron di Gaillac, nel Sud Ovest della Francia. È stato presidente dei Vignerons indépendants de France ed è tuttora tra i responsabili nazionali della federazione. Insomma, uno che conta nel giro dei vignaioli transalpini. In etichetta scrive: Michel Issaly Vigneron indépendant. Fa conduzione “naturale”.

Di suo ho bevuto di recente un vino che mi è parecchio piaciuto. O meglio, è molto piaciuto a me, meno a chi stava a tavola con me. Pazienza, il gusto è soggettivo, e dunque eccomi qui a dire la mia. Anche se magari chi legge resterà un po’ sorpreso da quel che dirò qui di seguito, perché bevendo questo vino mi è accaduto di percepire una sensazione strana, curiosa, atipica, inconsueta.

Il vino è Le Grand Tertre. È un Vin de France. Generico, fatto con antichi vitigni poco noti, Prunelard e Braucol. Annata 2012. In etichetta c’è un lungo testo che comincia così: “Il genio del vino è nella vite, ma la sua espressione proverrà dall’attitudine delle radici a esprimere la mineralità del suolo. La vigna libererà l’oscurità profonda della roccia madre in una luminosità aromatica. È la variabilità climatica dell’annata che concentrerà e materializzerà l’anima del vino”. Una lettura ideologica o filosofica del vino, pare. Eppure.

Eppure sorseggiando, con calma bevuta, questo rosso intenso e corposo e carnoso mi veniva in mente proprio questa similitudine, ossia la luce. Insomma, è denso e polputo e dolce di frutto maturissimo e tannico, eppure è anche luminoso ed è una luminosità cangiante, ritmica, dinamica.

Attenzione: il testo in etichetta l’ho letto solo qualche giorno dopo. È scritto piccolissimo, non avevo gli occhiali. Quando l’ho letto mi sono detto che era strano, curioso che avessi avuto proprio quella sensazione. e me l’ero annotata su un foglio. Ma era così, e dunque questo scrivo. Liberi di pensarla come volete, al riguardo, ovviamente.

Ah, sono 14 gradi e mezzo di alcol, ma io non mi sono accorto di tanta alcolicità. Solo di forza, pulsante, vibrante, viva.

Vin de France Le Grand Tertre 2012 Michel Issaly
(92/100)

In questo articolo

Scrivi un commento