Un Pinot Bianco del 2004 che è una Rarità, a Terlano

terlano_pb_400

Il Pinot Bianco Rarità 2004 della Cantina di Terlano è una cuvée particolare che ho assaggiato alla masterclass Génie du Vin al Grand Tasting di Bettane&Desseauve, a Parigi. Viene prodotta con lo scopo di ottenere un vino capace di sfidare il tempo. Il pinot bianco segue una vinificazione standard, per poi passare 12 mesi in legno grande e poi un minimo di 10 mesi e un massimi di 30 in acciaio sui lieviti fini.

Al colore comunica una certa evoluzione, confermata dai toni autunnali del naso. Terra, radici, mandorla, accanto a vaniglia e noce moscata. La beva si segnala per andare più verso le note di frutta secca e di miele che per il frutto. Largo e concentrato, ha un finale vibrante e un tessitura vagamente tannica.

Alto Adige Terlano Pinot Bianco Rarità 2004 Cantina di Terlano
(90/100)


Scrivi un commento