Un panino per l’anima

panino

L’anima è una cosa e il corpo è un’altra. Un piatto gustoso ed equilibrato appaga i sensi, non l’anima. Un vino suadente e inebriante accende la passione, non scalda l’anima, che resta bella fresca e si fa i cavoli suoi. Mi piace dare pane al pane e vino al vino, altrimenti la minestra esce dal piatto, casca sulla tovaglia e gocciola sui pantaloni di chi ci sta seduto sotto. Il troppo stroppia, mi diceva mamma quand’ero piccina. Ed io, tutto quest’appagamento dell’anima, lo trovo fuori luogo, per un panino, per quanto buono.


Scrivi un commento