Un bello spettacolo

telefono_tavola_400

Quando sono al ristorante con mio marito, se cibo e vino non catturano l’attenzione, ci pensa lo smartphone a farlo. La conversazione langue e dopo un po’ mi ritrovo ad osservare i  vicini di tavolo: come sono seduti, come tengono le posate, gli atteggiamenti, e via discorrendo.

Proprio oggi, a pranzo, mi sono trovata nella situazione giusta per fare ciò e lo “spettacolo” è stato bello.

Due tavoli più in là del nostro, un’anziana coppia conversava vivacemente ridendo spesso di gusto.

Che fossero clandestini? Che  avessero bevuto un bicchiere di troppo? Non mi è parso e francamente non mi è neanche interessato.  Li ho trovati semplicemente felici e coinvolti da un’affettuosa complicità.

Forse ho lavorato di fantasia, ma il fatto è che la loro immagine mi è piaciuta e mi ha fatto ripromettere di lasciare a casa il telefonino le prossime volte che andrò al ristorante con il mio lui. Inizierò io, e forse il lui prenderà esempio. Potremo riappropriarci della nostra reciproca compagnia, e magari fra un po’ di anni qualcuno potrà pensare che siamo anche noi… un bello spettacolo.


Scrivi un commento