Che spettacolo questo Rioja del 2010 (è in vendita ora)

ardanza

Dei vini spagnoli, una delle cose che mi intrigano di più è che, nelle denominazioni storiche, le bottiglie escono quando i vini “sono pronti”. Insomma, non c’è l’affanno a commercializzarli in fretta, vengono immessi sul mercato quando sono giudicati abbastanza maturi da essere consumati. Soprattutto nella denominazione della Rioja (ma non solo), è dunque possibile veder arrivare sugli scaffali bottiglie di annate non recentissime. Per esempio, una delle più antiche cantine locali, La Rioja Alta, è fuori adesso con Gran Riserva del 2005 e una Riserva del 2010. Su un sito spagnolo di vendite on line ho infatti acquistato, alla cifra di 24,50 euro, la Riserva del 2010, che si chiama Viña Ardanza, nata nel 1942, quando la cantina era guidata da Don Leandro Ardanza.

Come l’ho trovato questo vino decenne? Esattamente come vorrei trovare un eccellente rosso “maturo” della Rioja. Tra il granato e il rugginoso nel colore, mette insieme una salinità irresistibile con ricordi terziari di cuoio, tabacco, pellame, agrumi, noce moscata e una costante presenza di ciliegia disidratata. Il sorso è lungo, appagante. L’abbinabilità assoluta. Insomma, un grande rosso di scuola “classica”. Lo riacquisterò.

Rioja Reserva Viña Ardanza 2010 La Rioja Alta
(94/100)

In questo articolo

Scrivi un commento