Che spettacolo il Nebbiolo di Cavallotto

cavallotto_nebbiolo_500

Con questo vino ho un solo problema, che mi assilla. Il problema è che non ricordo di chi fosse la recensione che ho letto su Facebook, quella che mi ha convinto ad acquistarlo. Ho provato anche a fare una ricerca, ma niente. Insomma, dopo aver letto quella recensione mi sono piombato sulle enoteche on line e ho acquistato una bottiglia del Langhe Nebbiolo Bricco Boschis Bricco Boschis 2018 di Cavallotto. Ora l’ho bevuta, quella bottiglia, e benedico chi la recensì, perché mi ha fatto acquistare uno splendido rosso.

Insomma, quel post assicurava che questo Nebbiolo “vale” un Barolo, ed è vero. Non solo perché le uve vengono da un vigneto “atto a Barolo”, ma perché l’indole è del tutto barolista, e dunque ha la vena terrosa e la nuance di violetta e il tannino che rusticheggia, ma ha anche un frutto luminoso e succosissimo e una freschezza salata che rende lunghissimo il sorso. Per quanto poi io non mi soffermi granché sul colore dei vini, questo ha anche uno di quei colori cristallini che piacciono a me, trasparente e compatto insieme.

Costa come un “piccolo” Barolo, ma vale molto di più di quel che costa. E poi dicono che stare sui social è una perdita di tempo.

Langhe Nebbiolo Teniuta Bricco Boschis 2018 Cavallotto
(93/100)

In questo articolo

1 comment

  1. Lanegano

    Mi sa che fosse la recensione della pagina facebook di Armando Castagno….

Non è possibile commentare