Sono stato da Settembrini, a Roma

settembrini_240

Sono stato da Settembrini, a Roma, quartiere Prati. Al ristorante, intendo, ché Settembrini è una specie di piccola galassia e ci sono anche il bistrot e perfino la libreria. Sono stato dunque al ristorante. A pranzo. Ed è giusto anche in questo caso specificare perché a pranzo c’è una formula diversa rispetto alla sera. C’è insomma un menù più piccolino, e anche questo rende – come dire – complicata epperò anche originalissima la sosta.
A pranzo ho preso la formula 2+1, due piatti e un dessert, 28 euro (c’è anche la 3+1, che costa un po’ di più). I piatti sono originalissimi, ed io ho scelto il mare. Ma non mi va di descrivere il singolo piatto, e sarebbe anche inutile, visto che qui – giusto per rendere ancora un pelino più complicate le cose, ma anche più avvincenti – l’offerta cambia spesso. Dico invece che la formula del pranzo è proprio carina, e permette una sosta veloce ma “sacrosanta”, a un prezzo che non ritengo eccessivo, considerato il livello delle pietanze e dell’accoglienza.
Dal lato accoglienza, per uno come me che al vino riserva dovuta attenzione, be’, qui siamo messi proprio bene, con una serie notevolissima – per qualità, per originalità e anche per quantità – di vini a bicchiere (elencati sulla lavagna) e per una carta che – soprattutto se vi piace la Borgogna – permette di trovare bottiglie felicissime, a prezzi che ritengo corretti, sempre considerando dove siamo.
Insomma, mi sono trovato bene, e spero di tornarci, perché la formula è divertente e la qualità è alta. Magari spero di tornare con più tempo a disposizione, più rilassato, la sera.
Settembrini Vino e Cucina – via Settembrini, 25 – Roma – tel. 06 3232617

In questo articolo

Scrivi un commento