Sette volte tua

sette volte tua

Tu non può restare tu ed io non può restare io. Poiché non si è mai visto un fiume arrestarsi davanti al mare, né il mare rinunciare ad accogliere un fiume. È natura e alla natura non si fa resistenza. Allora tu trova in io la sua continuità ed io trova in tu la sua libertà. Questo è l’attimo in cui noi prende vita. E mentre noi nasce, io e tu si fortificano della loro individualità e insieme distruggono i condizionamenti di obsolete relazioni e danno vita a nuova vita intrisa di rispetto, libertà e solidarietà. Sette volte tua.


Scrivi un commento