Semplicemente, tra i migliori vini del sud della Francia

papes_300

Più conosciuta per i suoi rossi potenti e longevi, Châteauneuf-du-Pape è una denominazione in realtà capace di produrre bianchi di grande classe e che sorprendono nel tempo.

I numeri sono molto bassi, e nelle cantine i bianchi sono presto esauriti. Come sempre vale la pena cercarli dai migliori vignerons, lasciando perdere grandi cantine o produttori più oscuri.

Bellissimo sin dal colore, questo 2002 di Clos des Papes riesce a mettere insieme la sua chiara indole sudista con uno stile più nordico e minerale. E pazienza per chi la mineralità non la sente, peggio per lui.

Miele, cotone bagnato, limone confit, il naso continua ad offrire sfumature aromatiche preziose. Al palato si fonde la struttura barocca tipica di queste zone, con una vena acida che lo riporta verso lidi di maggiore finezza. Finale molto fresco, fiori secchi, spezie e frutta secca accompagnano la chiusura.

La famiglia Avril, proprietaria di Clos des Papes, difende un approccio rigorosamente tradizionale. Nessuna barrique, lungo invecchiamento in botti grandi, due soli vini, un rosso e un bianco, espressioni entrambi della complessità dei vari territori e non di una singola vigna.

Questo bianco è ottenuto da roussanne, grenache blanc, clairette, bourbulenc e picpoul.

Semplicemente uno dei migliori vini del sud della Francia e in assoluto tra i migliori degli ultimi anni.

Châteauneuf-du-Pape Blanc 2002 Clos des Papes
(95/100)

In questo articolo

Scrivi un commento