Ristoratori, siate più trasparenti

menu_240

Sono assolutamente, totalmente d’accordo con Gianni Mura sul fatto che i ristoratori devono imparare ad essere più trasparenti. Sui prezzi, soprattutto. Uno deve poter sapere in anticipo quanto spenderà sedendosi al tavolo. Il problema è che avere un’idea preventiva dei prezzi è quasi sempre impossibile. E per preventiva non intendo quando si è arrivati al tavolo, e neppure alla porta. Intendo quando si va sul web a consultare i siti internet. Raro che i sito dei ristoranti diano il menù, ancora di più che il menù abbia i prezzi.
Gianni Mura ne parla nel suo libro “Non c’è gusto”, edito da Minimum Fax. Scrive così: “Chi sceglie e prenota ha il diritto di sapere in anticipo quanto gli costerà una carbonara e quanto quella tal bottiglia di Aglianico. Molti ristoratori preferiscono mettere in rete un sacco di informazioni, ma non i prezzi, col pretesto che su quei prezzi la concorrenza potrebbe regolarsi. La mia risposta è che la concorrenza si batte anche essendo molto chiari con il cliente: è lui che farà da cassa di risonanza al locale, in base alla sua esperienza. Quindi, preferenza ai locali che indicano i prezzi”.
Ecco, ripeto, sono totalmente, assolutamente d’accordo. Magari qualche lamentela in meno su Tripadvisor e qualche po’ di impegno in più nel dare utili informazioni al cliente.


Scrivi un commento