Il ristorante Novecento dell’hotel Rovereto (applauso)

novecento_rovereto_400

Ecco, posti così ci vorrebbero in ogni cittadina di provincia, qual è Rovereto e quali ce ne sono tant’altre in giro per l’Italia. Solo che a Rovereto, Trentino, questo posto c’è, e dunque son fortunati i roveretani e (anche) i turisti che passano da quelle parti, attratti magari dalle seduzioni artistiche del Mart, che è un gran bel museo, moderno, dagli spazi ampi, e (quasi) mai affollato.
Sto parlando del ristorante Novecento dell’hotel Rovereto, che sta in corso Rosmini, pieno centro (e il Mart, giusto per dire, è solo a qualche centinaio di metri, dieci minuti a piedi).
Ecco, questo ristorante mi piace per il suo sapere essere un pacato melting pot di idee e di culture della tavola, del vino e anche dell’arte.
Della tavola, ché qui si unisce qualche cenno dell’origine mantovana della famiglia dei gestori (be’, i tortelli di zucca sono da applauso) con la solidità trentina (ah, il tortel di patate con la mortandèla, che inno alla tridentinità!) e con la vicinanza veronese (il bollito misto – servito al carrello – è da applauso) e un’attenzione certosina e quasi maniacale per le materie prime, con l’aggiunta di una serie di pizze “gourmet” (uso il termine solo per rendere l’idea) dall’impasto alto e compatto, figlio di rare farine umbre.
Del vino, perché il patron, Marco Zani, è anche un vignaiolo attentissimo alla naturalità, e i suoi vini non guardano né alle mode, né al mercato, bensì all’espressione del territorio (in carta, comunque, ci sono anche bottiglie non sue, ma invito all’assaggio delle etichette di Castel Noarna, che è la sua aziendina).
Dell’arte, dato che ovunque sono presenti i lavori tra l’etnico e il mitteleuropeo di Susanna, la moglie di Marco, frammiste a quadri di autori trentini.
Insomma, è un posti che mi piace tanto, questo qui, e invito alla sosta. Che non dev’essere frettolosa. Prendetevi il tempo e immergetevi nei piaceri della tavola imbandita. Per esempio, oltre a quel che ho già detto, al nostro tavolo abbiamo provato il baccalà, originale e consistente, un delizioso risotto con tartufo nero della zona, il salmerino delicatissimo.
Vi auguro di godervi la sosta come l’ho goduta io.
Ristorante Novecento – corso Rosmini, 82/d – Rovereto (Trento) – tel. 0464 435222

In questo articolo

Scrivi un commento

1 comment

  1. Stefano Menti Rispondi

    i vini di Castel Noarna sono molto buoni. Espressivi e puliti.