A proposito del Pinot Bianco, il Plötzner

poltzner_500

Prima o poi approfondirò la conoscenza del pinot bianco, inteso come vitigno e poi come vino che se ne trae. Il fatto è che sinora il poco che ho assaggiato non è esattamente entrato nelle mie corde, pur riconoscendone alcune buone interpretazioni, e forse ne assaggio poco proprio perché non è uno dei miei vitigni preferiti, il che pare la storia del cane che si morde la coda. Tutto questo per dire che però ad alcuni il Pinot Bianco (parlo del vino) piace molto, e piace d’immediato. Per esempio, tra i vini che ho aperto qualche giorno fa per delle degustazioni, quello che è piaciuto di più a un gruppo di giovinotti cui avevo messo a disposizione le bottiglie aperte (mica posso berle tutte, ovvio) è stato proprio un Pinot Bianco, il Plötzner della Kellerei St. Pauls, la cantina sociale San Paolo di Appiano, in Alto Adige.

Pesca, albicocca, pera croccante, fiori bianchi (di biancospino), erba secca più che fieno, corpo consistente (fermenta in legno grande). Queste le prerogative del Plötzner, che rappresenta una sorta di classico del Pinot Bianco altoatesino e che, nell’annata 2020, ha beneficiato dell’altra classicità, quella del clima, che ha favorito l’acidità e la freschezza, tant’è che questo vino è giovanissimo e qualche mese ulteriore di affinamento lo aiuterà. Le uve vengono dalle vigne che fruttificano in un’area boscosa sopra al paese di Appiano, nella zona collinare intorno al Plötznerhof, oltre il Castel Boymont. “L’incontro tra i venti freschi di montagna, l’arido terreno calcareo e il porfido, una pietra ricca di quarzo dall’elevata capacità termica – scrive la cantina -, resero questo fazzoletto di terra, poco soggetto a precipitazioni, il luogo ideale per coltivare un pinot bianco dall’anima profonda”.

Ecco, direi che per chi vuole avvicinare il Pinot Bianco dell’Alto Adige, questo è un punto di riferimento.

Südtirol Weissburgunder Plötzner 2020 Kellerei St. Pauls
(87/100)


Scrivi un commento

1 comment

  1. Mario Gagliardi Rispondi

    Gentile Angelo Peretti , buonasera . Del grazioso paese di San Paolo , mi appare nitida la visione del bellissimo campanile . Ho preso nota della preziosa descrizione e mi attiverò per procurarmi qualche bottiglia .