Proiezione della gioia

proiezione della gioia

Qui è dove mi sveglio il sabato mattina. Nel letto accanto alla finestra aperta su questo parco ricco di alberi. Albeggiava da poco, stamani, quando ho sentito un verso animalesco strano. Mi son dovuta stropicciare gli occhi a lungo prima di mettere a fuoco la gazza ladra che berciava da quel ramo. A volte sono corse di scoiattoli, sovente sono tortore accoppiate. E piccoli uccellini che cip cip cip cip vanno dal pino al tetto e dal tetto tornano sul pino. Mi sento in equilibrio quando ci sono gli alberi. Mi sento molto grata quando ricevo tutto questo come dono inaspettato. Integriamo la natura di cui facciamo parte. È la sola nostra vera ricchezza. Impariamo a essere, e troviamo l’amore. Lasciamo splendere il divino che vive dentro di noi e ciò che abbiamo intorno è una proiezione della nostra gioia.


Scrivi un commento