Il pesce di lago alla trattoria Loncrino, a Torri

trattoria_loncrino_400

Fino alla fine di settembre e anche oltre, se il tempo non fa le bizze, e dunque per quasi tutto ottobre, è piacevole godersi una cena all’aperto affacciati verso il lago di Garda. Ecco, se siete in riva veneta e passate da Torri del Benaco, potete provare, a mezza collina, qualche piatto di pesce di lago alla trattoria Loncrino, uno dei purtroppo non moltissimi locali rivieraschi a proporlo con continuità, il pescato lacustre. Dunque, bravi già per questo. Da lì sopra, poi, si domina il paese, col suo castello scaligero, ed è un altro motivo per una sosta.

Si può cominciare con l’antipasto di lago con luccio in salsa verde, trota al vapore con verdure in agrodolce e filetti di sardene in saor con cipolle appassite e aceto bianco per passare poi al risotto del pescatore con trota e lavarello o agli spaghetti alla “carbonara” di trota affumicata. Tra i secondi, il fritto di lago, i filetti di persico fritti ai semi di sesamo o il lavarello alla griglia al rosmarino selvatico.

Piatti semplici, dai sapori forti ma lineari. Piccola lista dei vini, soprattutto locali.

Trattoria Loncrino – via Loncrino, 10 – Torri del Benaco (Verona) – tel. 045 6290018

In questo articolo

Scrivi un commento