Un abbordabile (e buono) Champagne da aperitivo

instinct_400

Vi piacciono gli Champagne da aperitivo salati, nervosi, coi tratti classici del fruttino (gli agrumi, soprattutto, sì) e della crosta di pane? Vi piacciono ancora di più se hanno prezzi abbordabili? Bene, allora sappiate che uno Champagne del genere lo potete trovare on line intorno ai 20 euro, a condizione di prenderne una cassa da sei bottiglie, che sennò costa attorno ai 28, che comunque è un prezzo abbastanza abbordabile anche questo.

Lo Champagne in questione è il Brut della Maison CL De La Chapelle, l’Instinct Premier Cru, che è fatto per il 55 per cento di pinot meunier, per il 30 di pinot noir e per il saldo di chardonnay.

Un vino che si fregia del marchio collettivo Les Champagnes de Vignerons, creato nel 2001 dal Syndicat Général des Vignerons de la Champagne per sviluppare la notorietà degli Champagne elaborati dai vignaioli.

Bene, lo stappi, lo versi, lo riversi. Oplà, bottiglia finita. Una beva strepitosamente facile, ma per nulla banale, vivaddio. Certo, se volete la complessità dovete cercare altrove. La domanda però è questa: serve per forza sempre e comunque la complessità? Oppure certe volte non può essere estremamente piacevole bersi una bottiglia come questa? Che comunque il suo caratterino ce l’ha.

Champagne Brut Premier Cru Instinct CL De La Chapelle
(88/100)

In questo articolo

Scrivi un commento