Nuovo paradigma

nuovo paradigma

Mi passa davanti un popcorn del 2014 dal titolo “Chi sono io?” L’attenzione cade su una frase: “Sono il contenitore della mia anima”. Sorrido. Sorrido e, insieme, mi commuovo. È bello guardare la vallata comodamente seduta sulla vetta della montagna. È piacevole ristorarsi dopo la scalata, dopo una lunga, faticosa camminata e qualche bella ruzzolata. Il lavoro più duro su me stessa è stato quello della disidentificazione. La mente mente e ti fa credere di essere soltanto una scatola, un involucro, come salire in auto e pensare di essere l’auto. Invece io sono il pilota, il guidatore, sono io, quell’anima contenuta! Scelgo dove andare e a quale velocità, con il mezzo che ho in uso. Io sono energia, la mente è il mio navigatore, il corpo è il mio veicolo. Nuovo paradigma.


Scrivi un commento