Non fidatevi mai della prima impressione

filippi_soave_400

Non fidatevi mai della prima impressione. Questa Turbiana di Filippo Filippi, ad esempio, è un vino scostante e che fa di tutto per allontanarvi da lui. Un naso difficile, della carbonica che non aiuta il palato. Sono serviti due giorni perché si mettesse in ordine, ma ne valeva la pena. Naso che resta non semplicissimo, con spezie, polvere di caffè, curry, cardamomo. La polpa del frutto maturo domina lo scorrere del vino che si mantiene in bilico sul filo dell’ossidazione senza mai raggiungerla. La leggera macerazione aggiunge profondità senza marcare troppo la sua presenza. Finisce estremamente secco e minerale, con una notevole presenza acidula. A me ha ricordato un fino di Jerez per il suo carattere salino e minerale. Si presta ad abbinamenti con una cucina moderna ed inventiva. Ma è anche buono così.

Veronese Bianco Turbiana 2012 Filippi
(91/100)

photo by Paola Giagulli

In questo articolo

Scrivi un commento