I migliori 10 Lugana

lugana_ifrati_240

L’affaire Lugana continua a tener banco. Passerà o no il treno ad alta velocità sulle vigne della doc bianchista dell’area meridionale del Garda? Intanto le quotazioni del Lugana volano: si parla di 4 euro al litro nelle vendite all’ingrosso, una cifra da capogiro se paragonata a moltissimi altri vini “d’annata” italiani.
Certamente, anche la popolarità del Lugana sta crescendo. Tuttavia, per ora il mercato sembra concentrato soprattutto sull’Italia – e in particolare nell’area di origine – e in Germania. Ovvio che non mancano le commesse da altre parti del mondo, ed anzi, come dicevo, la notorietà del bianco tratto dalle uve di trebbiano di Lugana è in ascesa negli Stati Uniti come in Scandinavia o in Asia. Insomma, di mercati nuovi da esplorare ce n’è, e se anche altrove ci sarà il successo ottenuto in Italia e in Germania, be’, per il Lugana continueranno a lungo i giorni felici.
Peraltro, quando si va a guardare quali siano le etichette che trainano i trionfi luganisti, i nomi diventano giusto una manciata: Cà dei Frati, Ottella, Zenato, Provenza. Con qualche ousider. Come Cà Lojera, in continua scalata fra la critica e i consumatori.
Questo appare chiaro anche se si va a guardare il ranking mondiale del Lugana nella graduatoria di Wine Searcher, il portale che mette insieme le quotazioni dei vini venduti on line nei negozi di ecommerce o all’asta.
Nelle proprie valutazioni sulla popolarità dei singoli vini, Wine Searcher tiene conto di quante ricerche abbiano ricevuto sul portale. Nota bene: ogni giorno le ricerche effettuate su questo portale sono intorno al milione, mica roba da poco.
Ho provato dunque a stilare su Wine Searcher la top 10 delle etichette di Lugana in termini di popolarità in ambito internazionale. Ecco qui di seguito cosa ne viene fuori. Con una sorpresa: il quarto posto di Malavasi, azienda relativamente giovane.
Il numero alla fine della riga indica la posizione della singola etichetta nella classifica mondiale di Wine Searcher. Come si potrà vedere, le posizioni globali, anche per i migliori, sono parecchio lontane dalle vette, il che significa che il Lugana ha ancora molto da lavorare per migliorare la propria visibilità in campo internazionale. E dunque che, per converso, ha ancora molte chance inesplorate.
1 – Cà dei Frati, Lugana I Frati, 2984
2 – Cà dei Frati, Lugana Brolettino, 7872
3 – Ottella, Lugana Le Creete, 8519
4 – Malavasi, Lugana, 8961
5 – Zenato, Lugana San Benedetto, 10499
6 – Ottella, Lugana, 11586
7 – Zenato, Lugana, 12460
8 – Provenza Cà Maiol, Lugana Molin, 15609
9 – Zenato, Lugana Santa Cristina Vigneto Massoni, 18933
10 – Cà Lojera, Lugana, 20132
Ho poi provato a stilare un’altra graduatoria, ossia quella per produttore, tenendo conto della posizione migliore di ciascuna azienda, e dunque scendendo più in profondità rispetto alla classifica per singole etichette.
Ecco dunque quali sono le cantine top 10 del Lugana nelle classifiche di Wine Searcher.
1 – Cà dei Frati
2 – Ottella
3 – Malavasi
4 – Zenato
5 – Provenza Cà Maiol
6 – Cà Lojera
7 – Vigneti Villabella
8 – Famiglia Olivini
9 – Tenuta Roveglia
10 – Bulgarini


Scrivi un commento

6 comments

  1. Vittorio Rispondi

    Avrei detto che Santa Cristina fosse il più famoso Lugana di Zenato.

  2. Federico Rispondi

    Cos’è il Lugana? Mi chiedo come un vitigno autoctono come il Trebbiano di Lugana o Turbiana prodotto in un lembo di terra così ristretto possa dar vita a quantitativi così ingenti di bottiglie……miracoli del terreno? E poi qul’è la linea guida? Assaggiandone diversi non si riconosce un filo conduttore comune? E pensare che il Trebbiano era un vitigno che stava scomparendo…..

  3. Ambra Tiraboschi Rispondi

    buongiorno Federico
    da gennaio 2012 ogni bottiglia di Lugana Doc è dotata di fascetta ministeriale che ne garantisce la tracciabilità, di conseguenza il numero delle bottiglie immesse sul mercato è assolutamente rispondente all’uva consentita dal disciplinare nella zona di produzione
    se Le farà piacere la inviteremo alla prossima edizione di Armonie Senza Tempo – l’evento che vede in degustazione un centinaio di aziende, in questa occasione mi consentirà di stare al Suo fianco per degustare i Lugana nelle diverse tipologie, annate ed espressioni
    alla fine dell’esperienza mi farà piacere veder pubblicato il Suo parere
    mi creda, sono lieta che la Turbiana non sia scomparsa

  4. matteo Rispondi

    Lugana grandissimo vino!Mio preferito ca dei frati,grande personalità e mineralità.
    Mi hanno consigliato anche ca lojera e non vedo l’ora di assaggiarlo.
    Da quanto ho potuto constatare è un vitigno molto versatile :acciaio,barrique,vendemmia tardiva e infine si presta bene anche alla spumantizzazione

  5. Manuel Rispondi

    Salve per avere una buona bottiglia di San giacomo?

    1. Angelo Peretti

      Angelo Peretti Rispondi

      San Giacomo?