Matilde Poggi rieletta alla presidenza della Fivi

consiglio_fivi_2019_500

Matilde Poggi è stata confermata alla presidenza della Fivi, la Federazione italiana dei vignaioli indipendenti. È al suo terzo mandato. Venne eletta per la prima volta nel 2013 succedendo a Costantino Charrère. Come la si definisce nel comunicato di annuncio della sua rielezione, è “vignaiola in Veneto” (la sua azienda agricola, Le Fraghe, è a Cavaion Veronese).

Sono stati confermati anche nove dei consiglieri uscenti, “segno che il lavoro svolto dal Consiglio nel triennio appena concluso – dice la nota ufficiale – è stato apprezzato e condiviso dalla maggioranza dei soci”. Mantengono la loro carica i vignaioli Rita Babini (Romagna), Lorenzo Cesconi (Trentino), Luca Ferraro (Veneto), Bruna Flaibani (Friuli), Armin Kobler (Alto Adige), Luigi Maffini (Campania), Gaetano Morella (Puglia) e Saverio Petrilli (Toscana).

Entrano nella squadra sei volti nuovi: Vittorio Adriano (Piemonte), Paolo Beretta (Marche), Federica Nardello (Veneto), Diletta Nember (Lombardia), Ermes Pavese (Valle d’Aosta) e Stefano Pizzamiglio (Emilia).

Escono dal Consiglio Gianmario Cerutti, Costantino Charrère, Ettore Ciancico, Luigi De Sanctis, Walter Massa e Marco Vercesi. Ringraziando gli uscenti, Matilde Poggi ha esteso il ringraziamento a “tutti i candidati che si sono messi a disposizione per questa tornata elettorale” ed ha invitato “tutti a partecipare in modo propositivo alla vita dell’associazione”.


Scrivi un commento