Ma non lo sono

ma non lo sono

Se vuoi, chiamali abbracci, ma non lo sono. Due anime che suonano la stessa musica senza spartito. Due corpi nudi vestiti di fiducia e consapevolezza. Braccia che stringono con fermezza. Mani che ricamano dolcezza. E dall’amore nasce solo bellezza. Se vuoi, chiamali abbracci, ma non lo sono. La matematica non dà più i numeri giusti e sul vocabolario manca ancora una parola.


Scrivi un commento