Lo Champagne Assemblage 2008 di Bruno Paillard

paillard_champagne_400

Alice sembra l’immagine proiettata dalla mente perfezionista di suo padre Bruno Paillard. In azienda a Reims è lei ad accogliermi e la prima cosa che si fa insieme è andare in cantina per provare i vini dalle barrique e cogliere gli umori, le caratteristiche, le differenze tra i vari village di provenienza. È una abilissima degustatrice e qui trascorriamo due ore abbondanti per capire l’identità e l’espressione di ognuno di loro.

È un esercizio validissimo per chi fa questo mestiere e per chi ama partecipare ai wine tasting. Devi riuscire a capire come dosare quei vini in assemblaggio e prevedere quindi la loro evoluzione nei tempi sia corti che lunghi.

Il tempo, oltre al suolo, è considerato un elemento prezioso al quale allearsi ed a sua volta va dosato con competenza. Il valore dell’attesa assume duplice valenza, quella di investimento nella qualità, quasi una ossessione maniacale alla maison Paillard, e quella di rispetto verso il nome dell’azienda ed i tanti fan che anno dopo anno ripongono la loro fiducia in ogni bottiglia stappata.

Credo che Alice anche fisicamente impersoni l’essenza del suo Champagne. L’eleganza è la prima cosa che cogli dal timbro della voce, da come si muove, esile nel corpo, forte la personalità che arriva dritta come un treno in corsa.

Nella sala degustazione si stappa l’Assemblage 2008. È uno Champagne di grande eleganza ed energia, selezionato con le uve provenienti da 10 cru delle Marne: 42% chardonnay, 42% pinot noir e 16% pinot meunier, vinificate per il 20% in barrique. La sosta sui lieviti è di ben sette anni, la sboccatura poi a marzo 2015 e, fedeli come sempre alla filosofia di famiglia, il riposo per recuperare lo stress del degorgement è lungo, ben 12 mesi.

La finezza come sempre è il tratto distintivo, sia al naso che al palato, è teso, cremoso, vibrante, solare, agrumato sulle sfumature di mandarino, erbe mediterranee, ribes, mandorla in chiusura, avvolgente il sorso si fa bere e ribere all’infinito. Un millesimo di grande personalità dove l’energia sa stare in armonia con l’eleganza, sa sorprendere e rassicurare mantenendo un’ andatura del tutto naturale.

In questo articolo

Scrivi un commento