Le quattro nuove tendenze del mercato del vino

lattina_presto_240

Attenzione, ci sono quattro nuove tendenze montanti fra chi beve vino nel mondo, e lo so che sono tendenze che non faranno piacere agli ultraconservatori del vino (quelli, per capirci, che “giammai il tappo a vite, vuoi mettere la ritualità del sughero?”).
A dichiararli, i quattro trend innovativi, è Devon Broglie in un servizio di Kate Taylor su Business Insider. Chi è Devon Broglie? È il Master Sommelier e Global Beverage Buyer di Whole Foods, una società alimentare americana che gestisce centinaia di supermercati negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito. Uno che quando parla di tendenze del mercato del vino non solo sa cosa dice, ma è anche in grado di influenzarle.
Ebbene, eccole qui le novità montanti.
Numero uno, il vino in lattina. Le vendite di vino in lattina in America hanno raggiunto i 6,4 milioni di dollari. “Ci sono tutte le ragioni del mondo” perché il vino in lattina funzioni, dice Broglie. Accessibilità, affidabilità, riciclabilità, la convenienza di un servizio singolo: eccoli qui i vantaggi della lattina.
Numero due, i rossi freddi. Servire un vino rosso a bassa temperatura è l’equivalente di bere un rosé d’estate. Che rossi usare? Ovviamente quelli “un po’ più leggeri e un po’ più acidi”.
Numero tre, le bollicine. “La popolarità del Moscato e del Prosecco sta aiutando a diffondere una nuova era dei vini spumanti”, dice lui.
Numero quattro, “more exploration”. Insomma, la gente è sempre più curiosa di esplorare nuovi orizzonti vinicoli e Google permette di farlo agevolmente. “La gente è assetata di conoscenza” e vuole sperimentare cose nuove.
Ecco qua.

In questo articolo

Scrivi un commento