Le fondamenta di una ricchezza

le fondamenta di una ricchezza

Stravaccata sul divano in attesa che la voglia di salire le scale mi accompagni a letto, mi guardo intorno e viaggio a balzelli tra i fotogrammi di questi dodici mesi trascorsi. Duri. Difficili. Inimmaginabili. Le fondamenta di una ricchezza irreversibile che mi dà forza ed energia perpetua. Emozioni positive, emozioni negative, emozioni negative, emozioni positive. S’impara a conoscerle, s’impara a riconoscerle. S’impara a gestirle, s’impara a trasformarle.
E poi si vive. Si vive e si ringrazia. Si vive e si sorride. E si scrive. Ché io senza una penna in mano son come una moka senza caffè. Comunque dicevo che mi sto guardando intorno, che la cucina mi è stata di conforto e di supporto e proprio qui ho appeso il bi-regalo di un regalo. Il calendario che l’amico Ivan ha creato per me, a sorpresa, con le foto che MondoCana (Chi è Mondocana?) ha scribacchiato per me, a sorpresa. E la sorpresa più grande è mia sorella Nicoletta, nella foto di questo mese. Un dono che l’universo ha voluto farmi, vissuto con la gioia della scoperta quotidiana. Due anime diverse e sconosciute nascono e crescono nella stessa famiglia e poi si disperdono per fare ognuna le proprie esperienze. Ritrovarsi e sentirsi parte della stessa unità è indice di maturità. E il frutto maturo è dolce, come l’amore che ci tiene strette in un abbraccio. Sono fortunata. Grata. Amata.


Scrivi un commento