Le Chiuse e quei fiori che sgorgano dal calice

le_chiuse_500

Se pensate di trascorrere qualche giorno di vacanza a Montalcino, la prossima estate, vi do io la dritta: Le Chiuse. Perché l’agriturismo è un bellissimo, vecchio, quieto casolare in mezzo alle vigne, sul pendio che porta verso il borgo, con tanto di chiesuola sconsacrata che è oggi anch’essa un appartamentino, E perché ci si fanno vini splendidi, e credo sia gran bello berseli lì la sera, magari a bordo piscina.

Le Chiuse ha all’incirca sette ettari di vigneto. Il sangiovese grosso che ci si coltiva arriva “per la maggior parte – così è scritto sul sito – da una selezione massale proveniente dalla tenuta Il Greppo”, e fino al 1990 a gestire la vigna era proprio Franco Biondi Santi. Quelle terre arrivarono in famiglia nel Settecento, dote di Maria Tamanti quando divenne moglie di Clemente Santi. La figlia Caterina sposò Jacopo Biondi e il figlio Ferruccio aggiunse il cognome materno al proprio. Ferruccio era il bisnonno dell’attuale proprietaria, Simonetta Valiani. Lei ha preso a produrre vino in prima persona da una trentina d’anni.

Ci sono passato di corsa, alle Chiuse, non annunciato, ed era oltretutto già l’ora di pranzo, ma spero di tornarci, magari per farli io un paio di giorni di vacanza lì. Ci sono stato e ho assaggiato e acquistato i vini, che mi sono piaciuti, molto. Per la loro elegantissima austerità. Vedi alla voce finezza.

Rosso di Montalcino 2016 Le Chiuse
Sul fogliolino dei miei appunti mi sono scritto: wow! Esclamazione scaturitami già all’avvicinare il calice al naso, per il fascinoso bouquet floreale. Al palato s’è presentato come vino austero, ovviamente ancora giovanissimo, eppure di già godibilissimo. Costa venti euro. (92/100)

Brunello di Montalcino 2013 Le Chiuse
Sul sito aziendale la 2013 la definiscono una “annata tra le più classiche mai avute negli ultimi dieci anni”. Bene, io ci ritrovo, all’ennesima potenza, la bellezza floreale del Rosso. Di più, una trama tannica avvolgente che fa da perfetto sostegno al frutto carnoso. Cinquanta euro. (92/100)

 

In questo articolo

Scrivi un commento