La boutique dei salumi e dei formaggi

corrado_benedetti_240

Valpolicella. Negrar, provincia di Verona. Le coordinate sono queste. Da Negrar prendete la strada che sale verso la collina. Al bivio per Torbe e Mazzano voi continuate per Mazzano. Poi passate località Proale. Andate avanti. Il paesaggio è notevole. Ormai siete in Lessinia, la Valpolicella è là in fondo, a una curva si intravede un angolo del lago di Garda. Si arriva a Fane, e ci sono i laboratori del marmo. Avanti ancora. Si entra nel territorio comunale di Sant’Anna d’Alfaedo. Sulla destra, in località Croce dello Schioppo, c’è uno slargo, e in fondo allo slargo c’è una bottega. la bottega è quella di Corrado Benedetti. Siete arrivati nel paradiso dei formaggi e dei salumi della Lessinia. Un paradiso vestito da boutique. Inatteso, quassù: a Benedetti bisognerebbe dargli un premio per aver realizzato una cosa del genere lontano dalla città, lontano dalle rotte del turismo.
Chiedete di visitare la cantina. La boutique è quella lì, nell’interrato: una sala dedicata ai salumi, un’altra per i formaggi in affinamento. Arredo minimalista, salumi e formaggi assoluti protagonisti dell’esposizione. Spettacolare, una sorta di museo vivo. Magari prenotateci anche una degustazione: 12 euro (mi pare di ricordare) per una piccola serie di assaggi seduti alle barrique che fanno da tavolini.
Da Corrado Benedetti ho comprato un Monte Veronese di sessanta mesi (sessanta!), un pecorino affinato nel fieno e uno affinato nella menta (che carattere!), un salame senz’aglio, dolcissimo.
Oltre ai salumi e ai formaggi trovate le confetture e le mostarde. Notevolissime anche quelle.
Non fatevi prendere la mano con gli acquisti, mi raccomando. Tornerete, statene certi.

In questo articolo

Scrivi un commento