Io so chi sono io

io so chi sono io

“Che schifo di giornata” mi capita di pensare, e di avere la testa così intasata da non uscirne fuori. Perciò esco, vado fuori, appunto. Se sono ferma sui soliti rimuginamenti, vado a camminare. Se cerco invano di fare chiarezza su qualche dubbio, mi siedo in giardino a guardare il cielo. Se mi sento offuscata o appesantita dalle classiche, generiche, seghe mentali, approfitto della pioggia che mi bagna. Oppure del sole, come in questo momento, se ho voglia di una ricarica energetica sulla pelle. Questo siamo, noi piccoli esseri umani, parte della natura che ci circonda e che stupidamente ignoriamo se non, addirittura, distruggiamo. E così annientiamo noi stessi facendo morire, chi lentamente e chi più velocemente, la luce che brilla dentro di noi. Quella luce che dovrebbe uscire dai nostri occhi, figlia di un amore che abbiamo nel cuore. Se ce l’abbiamo ancora. Io non dimentico chi sono e mi auguro di essere contagiosa.


Scrivi un commento