Invece io sono

invece io sono

Colazione della domenica!

Lenta, goduta, a suon di mantra, col sole che mi guarda dalla finestra. Ha quest’abitudine ormai da tanti anni e non le chiudo mai del tutto, le finestre, perché a me piace, averlo sempre addosso!

La colazione della domenica è sempre un po’ meditativa; rifletto, faccio il punto della situazione, unisco qualche pezzo del puzzle della vita, mi chiedo se sto bene nella mia attuale situazione, cosa posso migliorare, in quale modo posso essere utile a questo pianeta e a chi lo abita.

Essere. Essere è la risposta a tutto.

Ed è facile comprendere perché un operatore di luce non soffra la costrizione dello “stare a casa”. Casa è nel mio cuore. Casa è nel mio respiro. Casa è nell’energia che sono. Sono in gabbia solo se non riconosco la mia vera natura! Allora mi identifico con questo corpo, con il mio ruolo, con le emozioni, con tutto ciò che è fuori. E non starò mai realmente bene perché alimenterò un’illusione che piano piano mi allontanerà da me. Mi allontanerà da ME.

Invece io sono. E non esiste libertà fuori da essere.


Scrivi un commento