Il fagiolino mi salva

fagiolino

Io sono pigra. Sono pigra e mi piace stare comoda, in qualunque situazione dove ci sia da stare bene. Ci siamo capiti, insomma. E me le invento tutte, pur di non fare sforzi, e poi ci rido perché mi sembra di non avere tutte le rotelle a posto. Sono andata a fare la spesa col giramento di scatole addosso. Succede. Volevo trovare il modo di farmela passare ma non avevo voglia di andare a camminare. Sono stata graziata e il fagiolino mi ha salvata.
Ricetta per farsela passare.
Ingredienti: fagiolini, vino e musica
Preparazione. Indossare abbigliamento comodo, riempire il calice col vino che piace di più, accendere lo stereo con la musica che tira su, sedersi sul tavolo – proprio sopra – con tutto l’armamentario per spuntare i fagiolini, spuntare fagiolini fino a quando la testa è sgombra o fino a che il vino è finito. In questo caso si consiglia di riempire ancora il calice e continuare fino a esaurire i fagiolini.
La musica che ha dato il ritmo a me: Jerry Lee Lewis.
Fatemi sapere.


Scrivi un commento