Ho incrociato il Manzoni bianco

Incrocio Manzoni

La cantina Cirotto di Asolo mi piace. Mi piacciono le persone, la famiglia, i vini e i vigneti. Mi piace da ogni punto di vista e apprezzo le idee genuine e gli incontri senza inutili fronzoli ma ricchi di passione, che organizza. #IncrocioManzoni2 è una degustazione carbonara a tema, come si legge sul sito – cliccare qui
È quasi un gioco dove confrontarsi senza giudizio né pregiudizio. Nei calici abbiamo cinque Incrocio Manzoni, 2 dal Veneto – Vettori e Cirotto – e 3 dal Trentino – Maso Furli e Alessandro Fanti. Conosciamo i nomi dei produttori e dei vini, compresa l’annata, e dobbiamo assegnare a ogni calice il suo. Io vado pazza per queste cose! Mi diverto anche se sbaglio e comunque ogni errore serve solo a ricordare, che equivale ad imparare, perciò ben venga. Dopo aver infilato il naso in ogni calice, ho individuato le regioni di provenienza, ed è la cosa più facile e immediata. Mi sono gasata pensando di aver riconosciuto Isidor di Alessandro Fanti e invece ho preso una cantonata perché era il Manzoni bianco di Maso Furli. Ho scoperto il Manzoni di Cirotto guardando il calice perché so che lo lascia un po’ velato mentre Vettori lo chiarifica, poi non ne ho beccato uno giusto! Ho riso tanto, però, e ho preso molti appunti che a tempo debito riporterò.
Cantina Cirotto – Via Bassanese, 51 – 31011 Asolo (Treviso) – tel. 0423 952396 – www.cirottovini.com


Scrivi un commento

2 comments

  1. Nic Marsél Rispondi

    Hai fatto sorridere anche a me, leggendoti 🙂 E mi hai fatto riflettere sul lato puramente ludico di degustare insieme. Da recuperare.

  2. #michelapierallini

    #michelapierallini Rispondi

    Grazie per le sue parole! E’ così bello sapere di aver suscitato un sorriso, grazie di cuore! Assolutamente d’accordo sul tornare alla piacevolezza del bere, che non toglie niente alla conoscenza e al voler imparare, peraltro.