Hengst ’96, Riesling alsaziano nel momento di grazia

hengst_300

Un Riesling nel pieno delle sue facoltà, colto in un momento particolarmente felice.

L’Hengst è di uno dei più celebri Grand Cru alsaziani, piuttosto vasto come superficie, oltre 53 ettari siti nel villaggio di Wintzenheim. Il suolo è marno-calcareo con presenza di arenarie. Molto famoso per i suoi gewurtztraminer, che occupano quasi la metà del vigneto, è in realtà particolarmente adatto a produrre riesling che si rivelano di grande forza con il passare degli anni.

Nel bicchiere questo ’96 di Josmeyer sfodera un colore dorato con ha bellissime sfumature verdognole, segno di grande nobiltà. Aromi viscerali, tartufo, genziana, arancia amara. Assenti o appena in sottofondo gli idrocarburi. Non tutti i terroir conducono a questi aromi, bisogna ricordarlo.

L’incedere è di gran classe, il vino non ha residuo zuccherino e quindi si fonda su una decisa spinta acida bilanciata da note fruttate evolute che ricordano la frutta esotica come il mango. Bella personalità.

Alsace Riesling Grand Cru Hengst 1996 Josmeyer
(93/100)


Scrivi un commento